Le isole galleggianti del teatro

Caricamento Eventi

Le isole galleggianti del teatro

0 Commento
30 Visualizza

→Le Costellazioni dei senza nome – Le isole galleggianti del teatro con Eugenio Barba, Julia Varley e i referenti delle sedi itineranti della Fondazione Barba Varley
(CATA, Centro di antropologia teatrale, Argentina Teatro Proskenion, Italia Residui Teatro, Spagna Biblioteca nazionale dall’Avana, Cuba Associazione Politeama, Italia CETEC, Centro europeo teatro e carcere, Italia Teatro Taller di Colombia, Colombia)

Conversazione online in italiano con traduzione in inglese e spagnolo registrazione obbligatoria al seguente link: https://bit.ly/3tCZf4w

Oggi, i contatti fra gruppi di teatro avvengono attraversando città, nazioni, continenti, intersecando idee, eventi, programmi, progetti, lingue. Gli incontri avvengono durante le tournée con gli spettacoli, gli scambi di tecniche nei corsi, i viaggi, le iniziative e gli interventi nelle comunità, la pubblicazione e distribuzione di libri. Le reti rompono l’isolamento in cui operano molti gruppi di teatro e sono essenziali per mantenere in vita il senso del fare teatro al di là delle restrizioni di ogni tipo.  Questa conversazione con i responsabili delle sedi itineranti della Fondazione, esporrà alcune buone pratiche usate per creare alleanze fra persone, gruppi e territori e alcune proposte di progetti che possano generare risorse di resistenza e di sopravvivenza.

“Si dice che le grandi idee detto vengono al mondo con la dolcezza delle colombe. Forse allora, se ascoltassimo, sentiremmo, in mezzo al frastuono degli imperi e delle nazioni, come un debole suono di ali, il dolce movimento della vita e della speranza. Alcuni diranno che questa speranza è trasportata da un popolo, altri da un uomo. Credo che al contrario sia risvegliato, rianimato, mantenuto da milioni di solitari le cui azioni e opere, ogni giorno, negano i confini e le apparizioni più grossolane della storia, per far splendere fugacemente la verità sempre minacciata che ognuno, per le sue sofferenze e le sue gioie, solleva per tutti”. ( Albert Camus, “Discours de Suède”, 1958).

Dettagli

Data: Giugno 27
Ora:
18:00 - 20:00
Event Category:

Organizzatore

Fondazione
Email: fondazionebarbavarley@gmail.com

Luogo

Web Conference